Rimedi Omeopatici contro lo Stress

Insonnia, ansia, irritabilità, stanchezza, mal di stomaco, cefalea: sono solo alcuni tra i più comuni sintomi correlati alla condizione di stress. Diversi rimedi omeopatici posso essere molto utili per affrontare questi sintomi legati allo stress. Credo che non esista un’altra parola tanto abusata quanto la parola stress. Più o meno tutte le patologie vengono ricondotte nell’immaginario collettivo allo stress. E’ evidente che le difficoltà familiari e lavorative sono sempre esistite, ma appartengono solo alla nostra era: la precarietà nel lavoro e la conseguente precarietà delle relazioni umane, la mancanza di dialogo, le pressioni sociali, la mancanza di sostegno familiare, le tensioni sociali, l’isolamento emotivo e sociale derivante dalla virtualizzazione della comunicazione via internet. E’ la nostra una società che educa alla velocità, alla competitività, all’individualità. Ed è così che ci sentiamo sempre più soli, sempre più stretti da mille impegni che temiamo di non riuscire a portare a compimento, ci sentiamo sotto esame con la paura di essere giudicati. Che fare quindi? Riappropriarsi della dimensione umana, partecipativa ed inclusiva, sostituire alla velocità la grazia della lentezza, fare del piacere l’obiettivo del proprio lavoro, guardare alla vita con gli occhi sinceri del bambino che è in noi e che ci fa apprezzare le piccole cose, ritagliarci il nostro tempo, il tempo per fare ciò che ci piace, per passeggiare sulla spiaggia, per giocare con nostro figlio sull’erba al parco. 

Omeopatia per lo stress

In omeopatia esistono diversi rimedi in grado di aiutarci a ritrovare il benessere, agendo sui sintomi dello stress. Chiarisco però che l’omeopatia più che lavorare sui sintomi, individua la personalità, il quadro psicologico che la caratterizza, e identifica il sintomo come il messaggio d’aiuto che non deve essere soppresso bensì ascoltato e capito per poter andare a lavorare nel profondo della causa che lo ha scatenato. La scelta del rimedio omeopatico deve essere accurata, è necessaria un’anamnesi completa per individuare la cura omeopatica più adatta. La cura che l’omeopata prescrive per un paziente sarà adatta a lui e non ad un altro che riferisce pur gli stessi sintomi, quindi, il mio consiglio è quello di evitare le “cure fai da te” e rivolgersi sempre ad uno specialista.

Come assumere i rimedi omeopatici
Si assume  il rimedio scelto alla 5-7 CH, 3-4 granuli, 2 volte al giorno, fino al miglioramento dei sintomi.

Ignatia amara Rimedio omeopatico consigliato per ipersensibilità del sistema nervoso e iperattività, stress da studio con la paura di non riuscire, umore che cambia facilmente, difficoltà digestive, ansia.
Coffea Per insonnia con troppi pensieri che affollano la testa, intolleranza alla luce e ai rumori, grande sensibilità.
Ambra grisea Tachicardia, spasmi, crampi, insonnia, fragilità dovuta a stress, affaticamento generale, difficoltà nell’affrontare qualsiasi contrattempo, tosse nervosa.
Spigelia Emicrania da stress, che compare al mattino e migliora la sera.
Acidum phosphoricum Per esaurimento nervoso, stress dopo un trauma subito, un periodo di sofferenza importante, debolezza al mattino con apatia, cefalea dopo una fatica intellettuale, sudori abbondanti la notte e al mattino.
Gelsemium Ansia da anticipazione, emotività eccessiva, paura di parlare in pubblico, di affrontare un colloquio, un esame.
Argentum nitricum Agitazione, astenia e stanchezza, per chi ha l’impressione che il tempo passi troppo in fretta, ha paura di non riuscire a fare tutto ciò che deve in tempo utile, è inquieto, precipitoso, ha il desiderio di finire le cose anche prima di averle cominciate.
Kalium phosphoricum Ottimo per irritabilità, cefalea dello studente.
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone