Olio Extravergine d’Oliva: la cosmesi naturale Prima Spremitura

Alessandra Scalas l'olivo per una cosmesi naturale e biologica

Gli ulivi, tra tutti gli alberi, sono da sempre i miei preferiti. Sanno di forza, di vita, vivono al di là del tempo, immortali presenze del paesaggio mediterraneo.

Sotto i loro rami, sin dalla notte dei tempi, gli uomini raccolgono a mano i loro piccoli frutti da cui si estrae un olio pregiato per la salute e la bellezza del corpo.

Le proprietà straordinarie  dell’Olio Extravergine d’Oliva sono riconosciute oramai non solo nel campo alimentare, dove l’olio extravergine d’oliva trova gran impiego nella tradizione della cucina mediterranea, ma anche nel campo della cosmesi naturale dove compare come ingrediente base di creme, saponi, oli,  prodotti per la salute della pelle e dei capelli.

L’olio d’oliva extravergine: una cosmesi naturale senza tempo

Sin dall’antichità l’olio extravergine d’oliva veniva considerato un vero elisir di bellezza, le donne dell’antica Roma ne facevano gran uso riconoscendo a questo fluido verdognolo-oro, proprietà benefiche per l’intero organismo e per la bellezza del corpo. Le cosmetae erano le schiave incaricate di preparare unguenti e creme alle matrone romane utilizzando le materie prime  che la natura offriva loro. Una ricetta per una crema antirughe prevedeva, per esempio, l’impiego di foglie di edera e castagno in infusione in olio extravergine d’oliva per almeno un mese.

Eppure i romani non furono certo i primi, pensate, sono sono state rinvenute boccette contenenti i resti di olio d’oliva in tombe egizie datate intorno al 5000 a.C. E’ noto, infatti, come la regina Cleopatra fosse solita cospargere il proprio corpo, viso e capelli,  con unguenti a base di olio d’oliva ed oli essenziali per mantenere immutata la sua bellezza.

I cosmetici a base di olio extravergine d’oliva sono quindi nati con l’uomo, e si sono evoluti con il progredire della civiltà. Dall’Oriente sono arrivati alla Grecia, dove erano gli uomini a farne largo uso nei gymnasium, la scuola in cui si promuoveva accanto alla cultura e all’educazione, la cura e l’igiene del corpo. I giovani trascorrevano molto tempo nei bagni pubblici dove erano soliti portate un’ampolla contenente dell’olio extravergine d’oliva con cui massaggiare il corpo dopo le abluzioni.

Possiamo quindi dire che l’olio extravergine d’oliva è stato sin  dall’antichità l’ingrediente top della cosmesi,  ai nostri giorni riscoperto, prodotto secondo tradizione, ed utilizzato secondo le più innovative formulazioni per il benessere e la bellezza di tutto il corpo.

Idea Toscana: Prima Spemitura la linea di cosmetici con olio extravergine d’oliva  “Toscano IGP” Bio.

cosmesi a base di olio extravergine d'oliva Toscano IGP biologico

Quando mi chiedono di recensire un prodotto, ho la buona abitudine di provarlo su di me, studiarne le schede tecniche, vederne gli effetti, amarne i profumi, e solo allora decido se scrivere o no. Ebbene, con  Idea Toscana Prima Spremitura è stato così: sarà per la qualità delle materie prime, per la presenza di materie 100% vegetali di qualità certificata, per la tradizione artigianale toscana che rimanda a paesaggi e profumi unici , ad una tradizione antica rispettosa dell’ambiente e del lavoro degli uomini; come non amare questi prodotti?

In cosa si differenzia Prima Spremitura?

In molti producono cosmesi a base di olio d’oliva, ma spesso quest’olio è raffinato, trattato a livello chimico-fisico alterando le straordinarie proprietà naturali dell’olio che risulterà depauperato di componenti funzionali e benefiche per la pelle.

I prodotti della Linea Prima Spremitura sono prodotti nel rispetto del Disciplinare di produzione imposto dal Consorzio di Tutela dell’Olio Extravergine di Oliva “ToscanoIGP” Biologico, per cui la materia prima non è in alcun modo alterata, ma utilizzata fresca di frantoio.

Il procedimento di estrazione è meccanico non chimico, proprio come si faceva una volta quando i contadini andavano in campagna dopo la vendemmia a ” brucare” le olive a mano per poi riporle su grossi cesti in vimini pronte per la “spremitura” nel frantoio.

E’ un olio ricco di grassi polinsaturi e monoinsaturi, via. E e polifenoli per un effetto antiage garantito. L’azione dei polifenoli contrasta l’aggressione dei radicali liberi, primi responsabili del precoce invecchiamento della pelle.

NO

PARABENI, SILICONI, COLORANTI, PROFUMI SINTETICI, ISOTIAZOLINONI, SLS/SLES

Non testato su animali, Dermatologicamente e Microbiologicamente testato, Solo Oli essenziali naturali

Per la cura dei tuoi capelli e la salute del cuoio capelluto , ti consiglio lo Shampoo normalizzante e il Balsamo Ristrutturante  Prima Spremitura. Lo shampoo presenta una miscela di tensioattivi non aggressiva  che deterge il capello liberandolo dal sebo e dalle impurità, lasciandolo pulito, lucente e morbido. La presenza dell’Olio Extravergine d’oliva ristabilisce, sin dai primi lavaggi, l’equilibrio naturale del capello grazie all’azione seboequilibrante. Il Balsamo, alleato indispensabile per chi come me ha i capelli lunghi, ha una formulazione cremosa dal profumo delicato e gradevole, lascia i capelli morbidi sino alle lunghezze, senza appesantirli, facili da districare. La presenza dell’Olio Extravergine d’Oliva svolge un’azione ristrutturante aiutando così a prevenire le insidiose “doppie punte”.

Per la tua beauty routine quotidiana ti consiglio di iniziare dall’Acqua miscelare Prima Spremitura, struccante e rinfrescante a base di succo di Aloe Vera, lenitivo e idratante, estratti di Arancio e Limone Bio, tonificanti e illuminanti, foglie di Olivo, antiossidanti. E’ pratica, non necessita di risciacqui, in un unico gesto strucca e libera la pelle dalle impurità, è un’ottima base per il maquillage.

Completa la tua beauty routine,  in sinergia con la Crema Viso Idratante, la Crema Contorno occhi e labbra e la Crema notte, tutte a base di Olio extravergine d’Oliva e preziosi componenti per una pelle perfettamente idratata ma non unta, protetta dagli stress ambientali, fresca e giovane.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone